Dal sito “Life on the balcony”, Fern Richardson ci presenta un’idea geniale per riempire di colore anche il nostro balcone!

Volete dare un tocco di verde al vostro balcone ma lo spazio che avete a disposizione è poco e non volete attraversare un labirinto di vasi ogni volta che uscite?
Ecco una soluzione pratica e sostenibile per creare un giardino verticale in pochissimo spazio adattando a fioriera un comunissimo Pallet!!

Ecco le istruzioni dettagliate su come iniziare.

Materiale necessario:

  • pallet
  • 2 sacchi di terriccio da 50 L
  • 48 piante annuali (ogni apertura del pallet ne conterrà 6 e la parte superiore 12)
  • un piccolo rotolo di telo nero da giardino (viene comunemente usato nelle aiuole per prevenire la nascita delle malerbe)
  • una spara graffette carica
  • carta vetrata

La prima cosa da fare è ovviamente quella di recuperare un pallet. Fate attenzione, non prendete il primo pallet che vi passa sottomano, abbiate cura di trovarne uno con tutti gli assi in buone condizioni, senza chiodi sporgenti e possibilmente senza marciumi!

Una volta trasportato a casa il pallet, dategli l’ultima messa a punto, onde evitare problemi in seguito. Inchiodate bene eventuali assi allentate e levigate con la carta vetrata i punti in cui si formano schegge.

Decidete quale parte del pallet volete utilizzare come fioriera e appoggiate la faccia prescelta sul pavimento. Prendete le misure del pallet includendo nella misura della larghezza anche i due fianchi e nella misura della lunghezza anche il fondo.

Tagliate dal rotolo di telo nero due pezzi di uguale dimensione corrispondenti alle misure prese (anche qualche cm in più non guasta).
Tenete i due pezzi di telo insieme come se fossero un unico pezzo e ripiegate i bordi di un paio di cm .

A questo punto, avendo cura di stendere e tirare bene i due pezzi di telo sopra il pallet, iniziate a graffettare il telo sulle assi perimetrali del pallet! Iniziate da un angolo e mettete un graffetta ogni 3/4 cm. Una volta finito il perimetro occupatevi di graffettare gli altri assi.

Ora dovreste avere un pallet con il telo che avvolge completamente i lati, il fondo ed il retro, impedendo così alla terra di uscire!

Portare il pallet vicino a dove lo vogliamo posizionare e appoggiamolo al pavimento a faccia in su (con le aperture rivolte verso di noi).

Ora viene la parte divertente!

Inserire per prime le piante che andranno sulla parte superiore del nostro pallet preoccupandoci di trapiantarle molto fitte. Non ci devono essere spazi tra vuoti tra le nostre piantine!

A questo punto svuotare il contenuto dei due sacchi di terriccio all’interno del nostro pallet avendo cura di occupare tutti gli spazi possibili! Spingetelo bene fino in fondo e sui lati, lasciando solo una piccola trincea tra le aperture del pallet, dove andremo ad inserire le altre piante.

Trapiantate tutte le piante rimanenti iniziando dall’apertura in fondo. Lasciate poco spazio per ogni pianta in modo che quando avete completato l’operazione le piante occupino ogni apertura disponibile.

Il vostro giadino pallet sul balcone è pronto! Ma se volete un consiglio aspettate ancora una decina di giorni prima di posizionarlo in verticale. Innaffiate con cura e lasciate il tempo alle piante di radicare.In questo modo eviterete sgradevoli perdite di terra sul balcone!

Innaffiate giornalmente, specie se le giornate sono molto calde e preoccupatevi (se le vedete sofferenti) di dare un pò di acqua anche alla fila più in basso!